Corso base di cucina amatoriale

Un corso di cucina rivolto a chi ha una passione per il cibo e la cucina

Un approccio iniziale per ampliare e approfondire le proprie capacità e le conoscenze di base per mezzo di didattica teorica, tecniche pratiche, curiosità e preparazioni complete

 

RICHIEDI L’ISCRIZIONE

 

Gli obiettivi del corso sono:

  • conoscenza ed uso dei principali attrezzi da cucina
  • conoscenza delle origini degli alimenti
  • riconoscimento della qualità e freschezza degli alimenti
  • conoscenza delle tecniche di conservazione degli alimenti
  • conoscenza delle diverse tecniche di cottura
  • preparazione e degustazione delle ricette proposte in ogni lezione
  • fondamentali di igiene, conservazione degli alimenti,  e analisi sensoriale

 

Docente:

Aurelio Carraffa, Direttore didattico e Resident Chef di MaMà Mediterraneum

 

Durata e frequenza:         

Ogni lezione ha una durata di circa 3,5 ore, dalle 19.00 alle 22.30

Le lezioni si terranno CON CADENZA SETTIMANALE per 6 settimane consecutive con inizio della prima lezione secondo calendario didattico

 

Costi e iscrizione:

Il costo completo del Corso è di € 500 (6 lezioni )

  • Per confermare l’adesione basta un acconto del 30% all’iscrizione ed il saldo della quota entro la prima lezione.
  • Il pagamento può essere effettuato a mezzo contanti o bancomat/carta di credito direttamente presso la scuola previo accordi oppure tramite bonifico bancario intestato a Mamà Srl, sul conto indicato di seguito, indicando nominativo e causale e inviando una copia dell’ordine di bonifico via mail.

 IMPORTANTE: l’avvenuto pagamento dell’acconto conferma l’iscrizione e verrà perso qualora una eventuale disdetta dovesse arrivare a meno di 15  giorni dall’inizio del corso. 

 

Dati per il bonifico bancario:

INTESTAZIONE: MAMÀ SRL

IBAN: IT61 D056 9603 2370 0000 2277 X07

CAUSALE: “IL TUO NOMINATIVO” –  ISCRIZIONE CORSO BASE

 

Nel corso è compreso:

  • Ingredienti, utensili e attrezzature
  • Preparazione e presentazione dei piatti con abbinamento dei vini
  • Dispense didattiche e ricettari
  • Cofanetto Chef

 

Chi è Aurelio Carraffa:
Fondatore nel 2009 della scuola Mediterraneum laboratoriodicucina, è da anni l’entusiasta direttore didattico e resident chef di MaMà Mediterraneum. Classe 1963, siciliano d’origine e interior e industrial designer di formazione, da sempre ha dedicato alla cucina un’attenzione particolare fino a trasformare questa passione in una vera professione. Cucina da sempre, perché cucinare lo rende felice. Crede in una cucina “vera”, fatta di prodotti eccellenti, di tecnica ma anche d’intuito, rispettosa delle tradizioni ma anche dai risvolti innovativi. Con una formazione iniziale da autodidatta appassionato e curioso, ha completato il suo bagaglio d’esperienze frequentando scuole e master di cucina. È autore del libro I luoghi non ti abbandonano – 101 ricette di una famiglia siciliana. Ha curato lo start-up della rivista QB – in cucina quanto basta ricoprendo la carica di direttore per i primi numeri. È ora uno dei volti di Alice Tv e tiene ogni mese una rubrica di scuola di cucina sulla rivista Alice Cucina. Puoi scoprire ancora di più sul nostro chef e direttore didattico visitando il sito web personale di Aurelio Carraffa.

 

Piano didattico:

 

PRIMA LEZIONE

Le basi 

Parte teorica: Presentazioni degli utensili, attrezzature, coltelli e pentolame, i tagli delle verdure, tipi e tecniche di cottura, i brodi, le erbe aromatiche, le salse e le uova, classificazione merceologica e tipologica.

Parte pratica: Oli aromatizzati; il fondo vegetale; la salsa di pomodoro all’italiana e le salse di base. Timballo di anelletti al forno; vellutata di zucca con crostini al timo e aceto balsamico; uova in camicia su purè all’olio

 

 

 

SECONDA LEZIONE

Le verdure e i legumi

 

Parte teorica: Scelta, mondatura delle verdure, le cotture, la stagionalità, lo scarto, i legumi, la tecnica di frittura, i grassi da frittura, le loro caratteristiche fisico-chimiche e organolettiche.

Parte pratica: Verdure fritte impastellate e non; le verdure al gratin; flan di verdure di stagione; le paste con i legumi.

 

 

TERZA LEZIONE

I primi piatti

Parte teorica: Le tipologie di farina, tipologie di pasta fresca, formati della pasta fresca, le tecniche per colorare le paste fresche, gli gnocchi di patate e non solo, il riso e la sua classificazione merceologica; le dosi per la somministrazione.

Parte pratica: Ravioli ripieni di broccolo con stracciatella, bottarga e pomodori confit; risotto ai funghi porcini e profumo di tartufo; gnocchi di patate con pesto di salvia e aglio nero fermentato

 

 

 

QUARTA LEZIONE

Le Carni

Parte teorica: I tagli della carne bovina e suina, la frollatura, le tecniche di cottura, il reverse searing, il brodo di manzo, le temperature del nucleo e la cottura con il termometro a sonda.

Parte pratica: Filetto di maiale in crosta con senape di Digione al miele e cardamomo; brasato di manzo al vino rosso con purè di sedano rapa; scaloppine di vitello con la gremolata.

 

 

 

QUINTA LEZIONE

Il Prodotti del mare (Pesce, Molluschi e Crostacei)

Parte teorica:  La scelta del pesce, dei molluschi e dei crostacei, caratteristiche di freschezza, saper leggere il cartellino merceologico, pulizia e sfilettatura, le cotture classiche e meno, tecniche di conservazione e abbattimento di temperatura, rischi legati all’anisakis.

La mattina della lezione verrà tenuta una extra sessione (FACOLTATIVA) al banco del pesce del mercato di Val Melaina (dalle 8,30 con durata di 75 minuti ca.) nella quale si insegnerà a riconoscere e scegliere i prodotti del mare utilizzando gli strumenti che verranno ribaditi durante la lezione serale.

Parte pratica: Filetto di spigola in crosta di patate; polpo, patata affumicata e cipolla in agrodolce; zuppetta di pesce veloce con cous cous.

 

SESTA LEZIONE

La pianificazione del menu

Parte teorica: Come si concepisce un menu per un invito a cena: antipasti, primi e secondi piatti, dessert, l’abbinamento con i vini. Interverrà il sommelier Master Class Gabriele Giugno per parlare dell’aspetto legato al vino.

Parte pratica: Tartare di manzo alla senape con scalogno croccante; lasagnetta verde croccante al ragù ricco; filetto di manzo con zabaione ai porri; tortino di cioccolato allo zenzero con pere e noci

 

 

 

 

Tutte le ricette realizzate verranno degustate a fine lezione e accompagnate da vini scelti dal sommelier della scuola, Gabriele Giugno.

La scuola si riserva il diritto di modificare senza preavviso le ricette proposte.